OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

1.10.08 (sol 1666) - ANCORA SULLA STRADA

 

Opportunity è nuovamente sulla strada dopo essere uscito dal cratere Victoria, nel quale ha trascorso gli ultimi dodici mesi a studiare la storia di Marte attraverso le analisi delle rocce e degli antichi strati portati allo scoperto dall’impatto che ha creato il cratere milioni di anni fa.

Ora il rover, o meglio il team di scienziati che lo guida, ha raccolto una nuova, e molto probabilmente impossibile sfida, raggiungere il grande cratere Endeavour, largo ben 22 chilometri, ma distante dalla attuale posizione di Opportunity oltre 12 chilometri, più di quanto il rover abbia superato da quando è sceso sulla superficie del pianeta nel 2004. Endeavour è l’unica logica direzione da prendere dopo che il rover ha eseguito ogni tipo di analisi ed essere sopravissuto oltre ogni possibile aspettativa. Certo i problemi tecnici non sono venuti a mancare, il robot accusa i segni della vecchiaia, con piccoli difetti funzionali ed avarie alle ruote ed a uno degli snodi del braccio, ma ha ancora energia e capacità di movimento.

Per raggiungere il grande cratere Opportunity dovrà percorrere oltre 12 km ed anche ad una velocità di oltre 100 metri al giorno impiegherà due anni per raggiunge il suo nuovo obiettivo. I tecnici però sono fiduciosi di incontrare strada facendo pietre e massi fuoriusciti dal cratere al momento dell’impatto e raccogliere così nuove informazioni da strati profondi e più antichi. Opportunity sarà aiutato in questa ultima impresa dalle immagini particolareggiate del Mars Observer e dal nuovo sistema di guida autonomo che gestirà il rover di fronte ad ostacoli insidiosi come le trappole di sabbia.

 

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it - immagini NASA/JPL)

 

  
 

Immagine di Endeavour

Dal Mars reconaissance orbiter

     

  

  • La strada percorsa dal Rover dal 2004 ad oggi.

  • Le baie esplorate da Opportunity e la sua posizione al sol 1661.

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .