OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

07.06.06 (sol  842) – VERSO LA LIBERTA'

 

 

Opportunity procede lentamente ma con sicurezza verso la libertà. Ora mancano solo pochi centimetri dal sicuro "pavimento" di evaporiti e dalla "libertà". Il rover ha passato gli ultimi nove sol cercando di liberarsi dalla morsa della sabbia che lo aveva nuovamente imprigionato (questa volta in modo meno grave) come già gli era capitato durante il sol 466, quando le sue ruote erano affondate in una piccola duna (poi chiamata Purgatory Dune). I tecnici hanno buone speranze di liberare il rover nei prossimi sol e di proseguire - con attenzione - verso il cratere Victoria. Dopo quest'ultima esperienza la prudenza sarà ancora maggiore poiché i dintorni del cratere sono abbondantemente ricoperti dai detriti dell'impatto che lo hanno formato e che poi il vento ha ricoperto di una finissima e spessa polvere.

 

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it - immagini NASA/JPL)

 

 

 

Sol 830 - Siamo a pochi centimetri prima che le ruote di Opportunity affondassero nel polveroso ed infido suolo marziano. Queste difficoltà saranno tenute in conto nella progettazione dei futuri rover  marziani.

In questa immagine si vede la piccola cresta sulla quale il rover  è affondato fermandosi.

Sterminate creste sabbiose della consistenza del borotalco, miste a depositi gessosi ed evaporiti argillosi, un luogo insidioso e pericoloso per le piccole ruote del rover.

Opportunity si trova a meno di 1000 metri dal cratere Victoria, il cui diametro è di circa 800 metri. La differenza in dimensioni con il cratere Endurance è evidente.

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .