OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

05.06.05 (sol 485) – ORMAI LIBERO!

Opportunity continua a fare progressi per uscire dalla duna che lo tiene prigioniero . Negli ultimi giorni, quattro delle sue sei ruote hanno risalito la cresta e raggiunto strati di sabbia più compatta facendo assumere agli ammortizzatori del rover una angolazione tale (gli ammortizzatori mantengono orizzontale il rover indipendentemente dalla angolazione delle ruote) da indicare che sta per liberarsi dall'insidiosa cresta nella quale è affondato più di un mese fa. Da quando ha ripreso a muoversi Opportunity si è spostato di 93 centimetri, ma ne avrebbe percorso 177 metri se le sue ruote non avessero quasi sempre slittato.

I recenti bollettini meteorologici indicano una maggiore opacità dell’atmosfera dovuta alla presenza di sabbia in sospensione, questa nuova situazione ha provocato un calo nelle prestazioni del rover dovuta alla minore afflusso d'energia elettrica che ha costretto i tecnici del JPL a mettere il rover a “riposo per diverse ore”. Ci si muove con ottimismo a piccoli passi, la prudenza non è mai troppa.      (Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

   

Sol 476 - In queste immagini i progressi di Opportunity verso la libertà.

     
 

Questo mosaico d'immagini effettuate dalla navcam del rover in seguito adattate al computer ci mostrano la posizione del rover relativamente alla duna nella quale è affondato. Ora i tecnici dovranno tenere conto di queste nuova inaspettata insidia e valutare con più attenzione il percorso del rover per cercare di evitare che si possa nuovamente insabbiare. Il termine insabbiare è comunque inadatto per il tipo di materiale che le ruote si trovano a calpestare. La polvere è finissima molto più simile alla cenere cha alla sabbia.

     
 

I "ragazzi" del JPL hanno trovato anche il tempo di rivolgere le telecamere al cielo e fotografare la Terra da Marte.

     

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .