OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

20.01.05 (Sol 353) E' un meteorite!

 

Gia il 15.01.2005 Pianeta Marte aveva ipotizzato la sua natura ed ora la conferma, si tratta di un meteorite! Il ritrovamento è sensazionale perché si tratta di un raro meteorite metallico. Solo una piccola frazione dei meteoriti scoperti sulla Terra sono metallici. In massima parte sono di tipo roccioso. La particolarità sta nel fatto che questo tipo di oggetti proviene da pianeti che poi si sono frantumato, o da planetoidi grandi abbastanza da permettere, durante la loro aggregazione, la separazione fra i metalli, che sono pesanti e precipitano verso il nucleo, ed il mantello roccioso che si stabilisce normalmente più in superficie.

La piccola pietra (circa trenta centimetri di diametro), chiamata "Heat Shield Rock", perché si trova a poche decine di metri dei resti dello scudo termico che ha protetto il rover nella sua fiammeggiante discesa verso Marte, ha immediatamente attratto gli scienziati per la sua curiosa porosità che faceva presagire avesse subito un notevole riscaldamento inglobando nel contempo gas, che durante il processo di raffreddamento, è fuoriuscito in bolle che ne hanno bucherellato la superficie. La sorpresa del ritrovamento è stata enorme, infatti nessuno si sarebbe aspettato che gli strumenti di Opportunity si sarebbero potuti appoggiare su qualcosa che no fosse roccia marziana. Le prime speculazioni che si trattasse i un meteorite erano giunte dalle analisi del MiniTes che aveva indicato una forte presenza di ferro nella roccia. In seguito gli altri strumenti del rover hanno confermato la sua natura metallica. Ora nuovi interrogativi si presentano ai ricercatori. A giudicare dall'assenza di un cratere da impatto, ci si chiede come sia possibile che il meteorite sia precipitato sulla superficie senza causare una buca, a meno che non sia caduto durante un periodo nel quale l'atmosfera era così densa da permettere alla roccia di "planare" sulla superficie. Se così fosse sarebbe antichissima ma essendo quasi completamente di ferro per quale motivo non è anche completamente arrugginita, così come buona parte del pianeta?

A questi interrogativi forse si potrà rispondere con il ritrovamento di altri oggetti simili. Il JPL ha infatti comunicato che ora che si sa cosa cercare è possibile che nei dintorni vi siano altre riocce simili, e già ci si sta guardando intorno.                           

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

Un bolide precipita fiammeggiante su Marte

(immagine ripresa da Spirit a Gusev crater)

 
   Sol 345 - Opportunity si avvicina a Heat Shield Rock
 
  

Sol 346 - Heat Shield Rock

viene esaminata al microscopio

 
  

Sol 349 - Heat Shield vista dalla hazcam (sx) e dalla pancam (dx)

 

 
   Sol 350 - Durante la sessione di microfotografie la natura metallica della roccia è evidenziata dai riflessi del Sole che hanno saturato in più punti la sensibilità del CCD (aree bianche nella immagine)

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .