OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

05.01.05 (sol 338) - SULLA STRADA PER VOSTOK

 

 

 

Dopo che Opportunity avrà finito d’esaminare I resti del proprio scudo termico il team che lo dirige ha deciso di inviarlo molto più a sud, e più precisamente a 1,2 chilometri ad esplorare un cratere denominato Vostok. Le informazione che Opportunity ricaverà dall’esame dello stato del suo scudo termico saranno importantissime. Fino ad oggi degli scudi termici si poteva solo conoscere se avevano o non avevano funzionato, ora invece si potrà conoscere quanto a funzionato bene e migliorare i futuri progetti. Anche la buca scavata dall’impatto dello scudo. Dopo Vostok si tenterà di raggiungere una zona fortemente incisa che dista dal cratere altri due chilometri. Nessuno potrà garantire che il rover possa compiere questi tragitti dopo un anno di funzionamento (previsto) sul pianeta. Ma le condizioni tecnico sono ancora buone e la stagione su Marte sta per entrare nella primavera. Dalla parte opposta del terreno inciso c’è il grande cratere “Victoria”, raggiungerlo è oggi solo un sogno per i geologi che dirigono il rover.

 

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

 

A destra il percorso di Opportunity. A sinistra il grande cratere Endurance, a nord e 1,2 chilometri più a sud il cratere Vostok, I cui orli sono ricoperti da grandi affioramenti chiari.

 

      Particolari della struttura a nido d'ape contenente la resina che dissipa il calore della discesa, e disegno dello scudo termico.

     

  

 

 

Immagine del luogo dell'impatto e della buca scavata dallo scudo termico dopo la sua caduta, a trecento chilometri all'ora, da una altezza di circa sette km.

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .