OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

05.11.04 – (SOL 299) - 'Wopmay' ADDIO

 

Dopo aver esaminato con microscopio e gli spettrometro la roccia chiamata 'Wopmay', e dopo aver rischiato a causa dell’insidioso suolo di sbattervi contro. I tecnici del JPL hanno preferito allontanarsi dal masso per seguire quella che è stata chiamata la “via di fuga”, un percorso obliquo che porterà il rover ad uscire dal cratere Endurance passando accanto ai gradoni stratificati di "Burns Cliff". L’esame di questa roccia pur senza poter utilizzare il RAT, mostra evidenti prove che la stessa sia stata modificata da successive immersion in acqua salata prima e dopo la formazione del cratere. Una nuova prova dell’esistenza di un grande mare che, in questa particolare area non doveva avere molto profondo.

 

 (Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

 

La lente d’ingrandimento di Opportunity ha mostrato innumerevoli crepe e concrezioni sferiche sulla superficie di “Wopmay”. Questo mosaico di quattro immagini ci fa vedere un’area di circa sei centimetri chiamata  informalmente "Twin Otter".

 

Questa immagine a colori eseguita da Opportunity durante il suo 274° sol (31.10.04) ci mostra il lato del cratere  che dovrà attraversare per uscire dal cratere passando accanto ai ai gradoni stratificati di "Burns Cliff".

   

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .