OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

25.12.04 (sol 327) – FRA I DETRITI DELLA NAVICELLA

 

 

 

Opportunity è giunto in prossimità di ciò che rimane del suo scudo termico di entrata per cercare di carpire nuove risposte nella buca “fresca” creata dall’impatto dello scudo  con il suolo marziano. Durante la sua discesa avvenuta il 25 gennaio di un anno fà, il rover era protetto nella sua discesa da una capsula protettiva composta dallo scudo termico e da un coperchio aerodinamico a forma di cono. Una volta eseguita la sequenza di discesa entrambi si sono staccati dal rover precipitando per parecchi chilometri prima di piombare al suolo distruggendosi e scavando un piccolo cratere da impatto. L’esame dei detriti e del cratere consentirà agli scienziati di ottenere un duplice scopo. Verificare lo stato dello scudo termico per migliorarne la qualità, e studiare il suolo smosso di recente in profondità. Lo scudo protettivo è stato costruito dalla Lockheed Martin Space Systems di Denver, in Colorado. Il coperchio metallico è ricoperto una struttura a nido d’ape di resina fenolica, un composto presente in molte plastiche. A sua volta la struttura è riempita con materiale ablativo che sciogliendosi con il calore ne dissipa gli effetti salvaguardando cosi il suo prezioso contenuto al suo interno. Verificare come si è comportato questo materiale sarà di sicuro giovamento per le future missioni.

 

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

 

 

 

 

              

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .