OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

30.05.04 – (sol 124) – SACRIFICATO IL MINITES

 

Dei due rover Opportunity, attualmente sul bordo superiore est di Endurance dove sta eseguendo la mappatura geologica del cratere è, al momento, il rover che più preoccupa la NASA.

La costante diminuzione di energia disponibile delle batterie, dovuta alle celle solari che si stanno sempre più impolverando (e quindi non sono più in grado di ricaricare completamente gli accumulatori), ed il continuo consumo di energia da parte della resistenza che tiene "caldo" il MINITES la notte, (in avaria fin dal primo sol, - sempre accesa - mentre normalmente di giorno doveva essere spenta) ha costretto il team che controlla il rover a sacrificare uno dei strumenti principali del rover, il MINITES,

Infatti per tagliare il consumo delle resistenze che oramai costituiva un terzo dell'energia disponibile, il Team ha deciso di spegnere tutte le resistenze che normalmente tengono calde le parti più delicate del rover durante le fredde notti marziane. Questo consentirà al rover di risparmiare una notevole quota di energia e quindi di "allungargli la vita".

Attualmente il MINITESè ancora funzionante ma presto il costante abbassarsi delle temperature marziane, dovute all'avvicinarsi dell'inverno, finirà con il degradare il dischetto di bromuro di potassio che fa parte dello strumento. Il componente chimico inizia a degradarsi se sottoposto a temperature molto fredde, variabili da meno 50° a meno 60° Celsius. Attualmente le temperature medie notturne si aggirano dai meno 45° meno 48° ancora sufficienti a far funzionare lo strumento. La decisione di sacrificare il MINITESnon è stata facile ma consentirà al rover di utilizzare il resto dell'energia per far funzionare gli altri strumenti. Prima di spegnere le resistenze comunque il MINITESha completato  l' analisi del cratere.

 

Il piccolo cratere Fram a colori

 

  Panorama di Fram da 300 kb

 

 

 

 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .