OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

18.03.04 - STRANA CHIMICA O BIOLOGIA?

 


Dopo aver terminato, durante il 51 sol, le analisi previste sull’affioramento che si trova nel piccolo cratere nel quale è sceso il lander, Opportunity ha iniziato una nuova ricerca per tentare di dare una risposta alle origini delle sferule la cui natura ora sembra derivare esclusivamente dall’antica presenza nella regione dell’acqua. Il mistero delle sferule infatti è, ancora ben lungi dall’essere svelato e alla NASA la prudenza in questi casi non è mai troppa. Comunque non possiamo evitare di considerare che alcune delle immagini ricevute da Opportunity ricordano, in modo molto vicino, le nostre barriere coralline. In fondo i Stromatoliti sono stati creduti dei minerali per moltissimi anni sulla Terra.

 

Questa è la piantina del Cratere Eagle dove si è posato il lander di Opportunity poi chiamato "Challenger Memorial Station". I punti blu indicano dove sono state prese delle immagini microscopiche del suolo. Nel quadrante in basso (sol 53) Opportunity si è fermato per capire per quale motivo vi è una differenza di colore nel suolo. La freccia indica il lato in cui uscirà il rover. I restanti sol a venire da oggi indicano gli ultimi 5 targhet all'interno del cratere prima che Opportunity ne emerga per iniziare l'esplorazione della zona circostante il Cratere Eagle.

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .