HOME PAGE - Back - MER 2003 HOME

 18.02.04 - SI SCAVA SU MARTE

 

Durante il 23 SOL (quindi il 17 febbraio) a Opportunity è stato comandato di ruotare una delle ruote anteriori per scavare a fondo nella polvere del cratere e scoprire materiale fresco. La traccia è lunga 50 cm, larga 20  ed è profonda almeno 10.

Nella giornata odierna il rover inizierà l’esame del suolo scoperto, marcatamente più chiaro della copertura superficiale, alla ricerca dei suoi segreti mineralogici. La scelta del luogo dello scavo non è stata causale. In precedenza gli scienziati avevano individuato la massiccia presenza di cristalli di ematite, un minerale che come ormai tutti sappiamo si può formare solo in presenza di acqua. Dal giorno della sua discesa dal lander Opportunity ha già percorso in su e in giù intorno all’affioramento chiaro di roccia stratificata quasi 36 metri.

 

 

 

Panorama del cratere e vista del Challenger memorial Station

 

 

La lunghezza dello scavo confrontata con la distanza fra le ruote frontali del rover

 

  Chiaramente visibile la natura più chiara del suolo portato allo scoperto da opportunity

 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .