OPPORTUNITY

da Meridiani Planum

more news

 

04.08.04 – (sol 188) ALLA FINE L’ESPLORAZIONE DEL SITO “KARATEPE”

 

Opportunity è giunto al termine dell’esplorazione scientifica del sito denominato “Karatepe”, il pendio nel quale è sceso più di 50 sol fa. Attualmente il rover si trova a circa 20 metri di profondità all’interno del cratere Endurance, in prossimità  della duna sabbiosa che ricopre il fondo del bacino. Dopo aver esaminato, con l’ausilio del RAT, un targhet chiamato “Mackenzie”, il rover si è spostato prima su un sito chiamato “Inuvik” poi su un nuovo targhet denominato “Tuktoyuktuk”. Su quest’ultimo percorso però Opportunity ha incontrato numerose perdite di aderenza che gli hanno impedito di raggiungere il nuovo sito nei tempi programmati e mettendo in allarme i tecnici del JPL.

Per il futuro, il team stà studiando la possibilità di far percorrere al rover un lungo tratto all’interno del cratere in direzione di un affioramento chiamato “Arctic Islands” e, se possibile, arrivare al grande affioramento stratificato di “Burn Cliff”, che si trova a circa 80 metri dalla sua attuale posizione. Il tragitto sarà eseguito con la massima attenzione, onde evitare che il rover possa scivolare più all’interno e restare insabbiato nella duna del fondo. Tutte le informazioni scientifiche ottenute fin’ora dall’esame dei numerosi campionamenti eseguiti con il RAT, sono al vaglio degli scienziati. Presto avremo nuove risposte agli interrogativi nati con la scoperta dell’antico presenza di un mare su Meridiani Planum.  (Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

Durante il sol 177 Opportunity ha eseguito delle microfotografie del targhet perforato per una profondità si solo 2mm dal RAT, chiamato "Diamond Jenness". L'obiettivo è stato poi nuovamente riperforato fino ad una profondità di 7 mm. Interessante notare la sferula imprigionata nella roccia.

     

Le dune sabbiose del fondo del cratere sembrano essere disponibili alle analisi di Opportunity.

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .