SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

 

Gennaio 2011 - Poche speranze per Spirit

 

Andato in “ibernazione” per mancanza di sufficiente energia Spirit è da mesi  silenzioso nella sua prigione di sabbia nelle vicinanze di Home Plate. La mancanza di elettricità ha sicuramente impedito il mantenimento attivo dei  riscaldatori elettrici che servono a conservare e proteggere del freddo estremo gli apparati più critici del robot in quanto l’energia generata dalle celle solari va tutta alla ricarica delle batterie . Al JPL ancora si spera che il rover possa “risvegliarsi” dal suo letargo alla prossima primavera quando il Sole sarà più alto e le celle solari in grado di raccogliere più radiazioni, ma è una speranza esile. Il perdurare di questa situazione porta a conseguenza note, senza i riscaldatori accesi le temperature degli apparati elettronici sono scese a livelli letali per i delicati strumenti.

  (Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it - immagini NASA/JPL)

     

 

Le analisi del materiale affiorato durante le manovre messe in atto da Spirit per liberarsi da Troy ha confermato la presenza di acqua che ha alterato la composizione chimica dei sali (di colore bianco) presenti nella sabbia

     

 

 

Home Plate e Troy dove Spirit è bloccato dal sol 1975.

 

 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .