SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

 

25.06.09 (Sol1947) SPIRIT STAZIONARIO

 

 

Da quando si è insabbiato, Spirit resta stazionario nella sua posizione poco ad ovest di Home Plate, e chiamata dai tecnici Troy. Nel frattempo a Terra continuano le simulazioni (con il suo gemello da laboratorio) nel tentativo di trovare il modo migliore per uscire da quella che potrebbe diventare la “tomba” del rover. I primi due tentativi sono falliti facendo sprofondare ancor più nella polvere il rover e per questo, pur se non è stato possibile mettere a fuoco l’immagine, i tecnici hanno eseguito una serie di foto con la camera del microscopio posto sul braccio per vedere “sotto” e studiare nuove strategie.

Attualmente il rover ha un’incredibile disponibilità d’energia elettrica, 828 watt, che corrisponde a quasi il massimo nominale di quando era “nuovo”, ciò nonostante, se non si riuscirà 'Mars and Earth Activities Aim to Get Spirit Rolling Againa liberarlo è probabile che la NASA ordini di spegnerlo per risparmiare i rilevanti costi del network che assiste il rover nei suoi collegamenti. Ad ogni buon conto Spirit continua a trasmettere importanti informazioni, per esempio le analisi del suolo di colore chiaro nel quale è sprofondato il 6 maggio, è composto in massima parte da solfato di ferro, di calcio e silicio.

 

 (Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

I tecnici hanno eseguito una serie di foto con la camera del microscopio posto sul braccio per vedere “sotto” e studiare nuove strategie

 

 

La ruota insabbiata

  Durante il Sol 1886 (23 aprile 2009) Spirit ha eseguito questa ripresa ad alta risoluzione di Home Plate, la struttura vulcanica circolare sulla quale ha trascorso il suo ultimo inverno, prima di mettersi in movimento.
 

 

 Home Plate e von Braun

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .