SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

 

12.03.05 (sol 421) –  ALL'OMBRA DI DEIMOS

 

Dopo aver effettuato da "Cumberland Ridge" una accurata panoramica fotografica della "Tennessee Valley" alla ricerca di possibili obiettivi, Spirit ha passato gli ultimi sol per esaminare con attenzione una roccia chiamata "Watchtower". Oltre a studiare la roccia Spirit ha fotografato il satellite marziano "Deimos" mentre passava davanti al disco solare.

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

  

Sol 419 . "Watchtower" ripreso dalla pancam (sx) e dalla microcamera del rover (mosaico a dx)

  
  

Questa curiosa quanto interessante immagine ci mostra una delle due camere delle azcam frontali (il cerchietto corrisponde alla lente, il cerchietto interno al foro che porta al CCD) che si riflette sul lucido coperchio di uno degli strumenti che si trovano sulla "mano" meccanica del rover. Le ottiche di queste camere sono anc0hesse sporche di polvere che ne offuscano un poco la chiarezza delle immagini senza però pregiudicare il loro funzionamento primario, quello di controllare che non vi siano pericolosi ostacoli di fronte alle ruote del rover.

 

Deimos attraversa il disco solare. Apparentemente i due satelliti di Marte stanno percorrendo un orbita a spirale che li porterà nei prossimi millenni a precipitare sul pianeta rosso. Accurate analisi dei loro parametri orbitali ci permetterà di meglio conoscere le discrepanze orbitali e se e quando finiranno con lo schiantarsi su Marte.

 

Spirit riprende il  passaggio di Phobos, più grande di Deimos e in un'orbita molto più vicina al pianeta passa davanti al Sole circa 1300 volte all'anno impiegando appena 19 secondi. Deimos più piccolo e lontano passa circa 130 volte l'anno impiegando 1 minuto e 48 secondi.

 
  

Il percorso di Spirit dalla "Columbia Memorial Station" alle "Columbia Hills" e quello di Opportunity dal "Challenger Memorial Station". Dopo un anno di funzionamento, con oltre 7 chilometri (in totale) "sulle ruote" e dopo aver superato abbondantemente il loro periodo di "garanzia" i due rover continuano ad esplorare il pianeta. Con coscienza gli scienziati che guidano queste due magnifiche macchine sanno che ogni giorno che passa è un giorno di vita guadagnato.

 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .