SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

 

13.06.05 (SOL 513) - CREPUSCOLO MARZIANO

Questa immagine del Sole, che tramonta oltre l’orlo del Cratere di Gusev su Marte, ci rimanda a momenti più idilliaci della strabiliante esplorazione di questa piccola area del Pianeta Rosso. La foto è stata ottenuta dalla Pancam di Spirit che si trova sulle “Colline Columbia”. Il colore è stato ottenuto interponendo ai sensori fotografici (CCD) alcuni filtri colorati per cercare d’ottenere un’immagine del tramonto così come un essere umano la potrebbe vedere se si fosse trovato sul posto. Per la sua lontananza, il diametro apparente del Sole è circa due terzi di quello che appare sul nostro pianeta in condizioni simili. L’orlo del Cratere di Gusev si trova a circa 80 km in lontananza. Al di la del contenuto poetico, immagini come queste danno una risposta quotidiana sulla percentuale di polvere presente in atmosfera su Marte durante le varie stagioni. In questo modo, oltre alle polveri sospese, è possibile scoprire la presenza d’eventuali nubi di ghiaccio. Il crepuscolo marziano dura molto più a lungo di quello terrestre per la costante presenza di polveri sottili nell’atmosfera, una presenza che si è scoperto aumentare nelle due ore antecedenti il tramonto per diminuire poi nelle due ore successive tornando a livelli giornalieri. Tramonti con crepuscoli così lunghi sono frequenti sulla Terra dopo grandi eruzioni vulcaniche, la cui attività ha sollevato in aria moltissima cenere.  

 

Dopo aver concluso le analisi sugli affioramenti stratificati di "Larry's Outcrop" Spirit, che si trova su marte da oltre 500 giorni, sta cercando (o meglio i ragazzi che lo guidano) la via migliore per raggiungere la sommità della collina chiamata "Husband Hill". Spirit ha fino ad ora percorso circa 5400 metri.

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

Sol 486 - Naturalmente Spirit continua a stupire con i suoi filmati di "Dust Devil" che spazzano la sottostante pianura. Accanto vediamo cosa si ottiene se si uniscono 570 fotogrammi d'immagine che mostrano il passaggio di uno di questi "folletti marziani"

  
 

L’affioramento di “Larry” visto in una imagine a falsi colori.

Questa immagine ottenuta dalla pancam che ha fotografato la roccia attraverso diversi filtri ci permette di vedere particolari altrimenti difficili da rilevare in una foto a colori normale. La foto mostra finissime stratificazioni che contrastano con la natura dei vicini affioramenti "Methuselah" e "Jibsheet".

   

 

Vista globale, altimetrica e dall'orbita

dell'area in cui si trova il rover

 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .