SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

 

4.12.05 (sol 388) - SORPRESE DA “PEACE”

 

Prima di riprendere la salita Spirit ha trascorso molti sol ad esaminare un affioramento stratificato dalla tipica conformazione di un antichissimo residuo di “evaporato”. Ad un esame fotografico la roccia appare completamente diversa da quelle fin’ora incontrate dal rover su Gusev, e sembra appartenere al tipo di quelle fin’ora osservate da Opportunity dall’altra parte del pianeta, e che hanno confermato la presenza di un antico mare nella piana di Meridiani. Per saperne di più comunque dovremo attendere i risultati delle analisi chimiche nei prossimi giorni. Sicuramente ci attendono nuove sorprese. Su “Peace” Spirit ha effettuato il foro più profondo (9.7 mm) mai effettuato ad oggi su Marte. La roccia è molto “tenera” ma l’opera di smerigliatura ha preso molto tempo per via della poca energia disponibile. La situazione energetica del rover comunque dovrebbe migliorare in quanto le polveri sottili presenti in atmosfera, per l’azione di una tempesta di sabbia locale, sta ricadendo aumentando l’irradiazione solare dei pannelli foto voltaici.

 

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

 

Sol 380 - Microimmagine di "Peace"

Sol 381 - Spirit fotografa con la pancam il foro fatto dal RAT su "Peace".

 

     

Sol 381 - Vicino a "Peace", Spirit si avvicina ad una altro targhet, chiamato "Boycott", ed inizia ad esaminarlo.

 
  

Sol 386 - Dopo averlo spolverato ed esaminato, Spirit si allontana da "Boycott" e fotografa i segni lasciati dalle spazzole del RAT.

  

     
 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .