SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

29.09.04 – (SOL 262) – SPIRIT RIPRENDE IL VIAGGIO

Trovati i fondi necessari per sostenere almeno altri sei mesi di esplorazione, il team che controlla e guida i rover è stato ridotto allo stretto necessario. Molti membri sono tornati alle loro vecchie occupazioni nelle università, laboratori di ricerca e nelle industrie. Ma non sono stati esonerati, un vasto e complesso sistema digitale permetterà a queste persone di partecipare ugualmente all'esplorazione di Marte, dalle loro sedi sparse per gli Stati Uniti e nel mondo, tramite computer in rete ed un sistema video per la teleconferenza. Il team rimasto al JPL d'ora in aventi seguirà un orario terrestre, utilizzando i rover in questo periodo invernale,  per soli cinque giorni la settimana lasciando gli altri due giorni alla ricarica completa delle batterie. Non si sa per quanto i rover potranno funzionare, ma tutto è stato preparato in modo che possano essere utilizzati al meglio fino all'ultimo momento. Adesso Spirit ha ripreso la sua scalata alle Columbia Hills, alla ricerca di nuovi prove sull'antica presenza di acqua in questa regione ora apparentemente arida e martoriata da sterilizzanti radiazioni ultraviolette.

 

 (Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

 

 

 

 

Prima della congiunzione solare Spirit ha studiato a fondo "Ebenezer", spazzolando l'obiettivo otto volte prima di mettersi ad analizzare la composizione chimica della roccia. Uno spot era per eseguire foto micrometriche, gli atri sette per le analisi del MINITES.

 

 
 

Prima di Lasciare il sito di "Ebenezer" Spirit ha fatto una serie di fotografie panoramiche per traguardare la via migliore, e più soleggiata per le proprie batteria,  per raggiungere "Tikal" il suo nuovo obiettivo. Il nome è stato preso dalla più grande città Maya mai scoperta in Guatemala

 
     
 

    

 
     
 

Queste immagini  fornite dal JPL e già pubblicate da pianeta-marte.it nei giorni scorsi mostrano l'imprevista campionatura di suolo marziano da parte della flangia dello spettrometro Mossbauer poi depositata in parte sui magneti di Spirit per essere analizzata meglio.

 
     

 

 

 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .