HOME PAGE

Back - MER 2003 HOME

20.01.04 -   SPIRIT MUOVE I PRIMI PASSI

Dopo una lunga riunione gli scienziati americani hanno deciso l'obiettivo scientifico immediato, fra le rocce più vicine ed interessanti individuate nei dintorni di Spirit.

L'esame vuole testare prima di tutto verificare la funzionalità della spazzola meccanica (che permetterà di pulire la riccia eliminandone anche un leggero strato superficiale). L'azione della spazzola permetterà al microscopio di effettuare immagini ravvicinate ed allo spettrometro di eseguire l'analisi chimica del materiale. Le rocce, come sulla Terra sono un po’ come delle "capsule del tempo", perché racchiudono al loro interno la storia geologica del sito che si sta esaminando. Infatti la loro composizione e conformazione può raccontarci se vi sono stati cataclismi, azioni vulcaniche e interazioni da parte di acqua o altri fluidi.

Inizialmente erano stati scelti due sassi più vicini a Spirit chiamati "Sashimi" e "Sushi" . Ma a una più attenta osservazione hanno mostrato di essere molto polverose e quindi potenzialmente più difficili da analizzare. Per questo motivo domenica (11.01.04) si e deciso di muovere il rover un poco più lontano per esaminare un altro masso, a forma di cono e dalle dimensioni di un pallone da calcio, chiamato "Adirondack",  che appare quasi privo di sabbia. Ora Spirit soli 10 cm da "Adirondack" e fra ieri e oggi muoverà il braccio articolato per pulire la superficie ed esaminarla.

 

 

 

 

"Sashimi" e "Sushi"

"Adirondack"

Iimmagine ottenuta utlizzando filtri rosso_blu_verde (NASA/JPL)