SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

19.07.04 – (sol 190) – SOLO CINQUE RUOTE FUNZIONANTI

Con più di 3,5 chilometri sulle spalle, il motore che governa la ruota anteriore destra di Spirit ha iniziato a dare segni di usura. Dopo aver tentato inutilmente di migliorare la sua lubrificazione interna con un ciclo "combinato" di riscaldamento - movimento, al JPL si è pensato bene di studiare una nuova strategia di guida per consentire al rover di continuare nella sua appassionante esplorazione di Marte. Dopo svariate prova con il gemello da laboratorio che si trova a Terra, al JPL hanno deciso di guidare Spirit muovendolo all'indietro con solo cinque ruote attive, innescando la sesta solo quando le asperità del terreno lo renderanno necessario. Virtualmente il rover non ha un vero e proprio "davanti" anche se i pannelli solari e la Pancam hanno una disposizione asimmetrica.

 

 

Le Hazcam  posteriori funzionano esattamente come quelle davanti (basta solo cambiare il software), di conseguenza non cambia nulla se ci si muove in retromarcia, basta girare l'antenna e la telecamera. Resta un problema nella precisione della direzionabilità del rover che non sarà più così accurato come prima.

Comunque al JPL si sta già preparando un nuovo software per consentire a Spirit di essere "abbastanza" preciso quando cambierà direzione. Di fatto il problema alla ruota anteriore destra, che insieme alle altre ha funzionato per un percorso di sei volte superiore a quello per cui era stata costruita, è iniziato a farsi evidente dal sol 126, da quando le telemetrie hanno iniziato a segnalare a Terra un maggior consumo di energia elettrica per far funzionare il suo motorino interno. La nuova tattica consentirà al rover di continuare la sua esplorazione lasciando la ruota malfunzionante dietro e senza trazione, quest'ultima sarà utilizzata solo quando indispensabile.

 

Di fatto con la ruota bloccata sarà come guidare con appresso una piccola ancora. Ciò richiederà maggior sforzo dalle altre ruote e tempi di percorrenze più lunghi, nessuno infatti aveva pensato, durante la realizzazione del progetto che fosse necessario poterle liberare dagli ingranaggi del motore per consentirgli di rotolare liberamente. In questo modo venerdì 16 luglio Spirit ha ripreso il suo viaggio utilizzando questa nuova strategia, con la ruota (ora diventata posteriore sinistra) che è stata attivata solo per il 10% del percorso che è stato di otto metri.

 

E' stato durante questa tappa che le Hazcam hanno fotografato quello che sembra essere un affioramento stratificato, il primo che il rover incontra da quando si trova nel cratere di Gusev. la stratificazione è ora al vaglio degli scienziati e sarà certamente oggetto di studio accurato.  (Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it)

 

 

 

Gli strati fotografati da Spirit

     

    

 

   Dove si trova ora Spirit

     

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov

and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .