SPIRIT

dal Cratere di Gusev

more news

 

06.04.04 (sol 92) – SPIRIT SULLA "ROUTE 66”

 

Per Spirit l’inizio del sol 91 è stato un giorno speciale, il primo dopo la conclusione della sua missione  primaria di 90 sol che, non dimentichiamoci, sono 40 minuti più lunghi di quelli terrestri. Da quando il 3 gennaio è sceso sul pianeta Spirit  ha percorso in totale più di 600 metri. La missione estesa, che coinvolgerà anche il gemello Opportunity, ha portato anche ai primi tagli di personale. Ora infatti grazie anche alle esperienze acquisite nella gestione dei laboratori mobili, i tecnici che guidano ed assistono da Terra i due rover scenderanno ad un terzo del numero attualmente impiegato (non saranno licenziati ma semplicemente dirottati su altre missioni). Nel frattempo il JPL cercherà nuovi fondi, le missioni costano complessivamente 820 milioni di dollari, per continuare a mantenere attivi i rover. In preparazione della missione estesa i programmi dei rover sono stati modificati. “Dormiranno” di più e si ridurranno tutti i possibili sprechi di energia. Certo si arriverà ad un punto in cui, la polvere depositata sui pannelli solari, l’avanzare dell’inverno, con meno irraggiamento solare e un freddo molto più intenso impedirà alle celle di ricaricare le batterie, ma si spera che a quel punto i due rover abbiano compiuto ancora molta strada. Impossibile prevedere quanto potranno durare le missioni si spera almeno altri due mesi il che potrebbe essere considerato un grande successo.

Ora, sulla strada chiamata “Route 66”  Spirit è in viaggio verso le “Columbia Hills”

 

 

Le “Columbia Hills”

     
 

 

Sulla strada che Spirit sta percorrendo verso le “Columbia Hills”, il rover ha trovato una pietra, giudicata interessante dagli scienziati e chiamata “Route 66”. Come sappiamo Spirit ha trovato evidenze che le rocce esaminate sono state a contatto con acqua allo stato liquido. ma nessuna prova che il cratere di Gusev un tempo ospitasse un grande lago. Si spera di trovare queste prove una volta raggiunte le colline all’orizzonte dove, secondo gli scienziati sarà più facile trovare delle stratificazioni.

 

 

 

     
 

Al momento gli scienziati stanno discutendo se analizzare la pietra oppure risparmiare energia per il lungo viaggio. Una decisione in merito sarà presa nella giornata odierna.

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .