HOME PAGE

Back - MER 2003 HOME

04.01.04 - SPIRIT E' SU MARTE

Dopo sette mesi di viaggio il primo rover Americano “SPIRIT” è arrivato sano e salvo su Marte.

Un fragoroso applauso è esploso nella Control Room del JPL quando i segnali telemetrici che arrivavano da Marte segnalavano, con l’aumento di temperatura, che il lander stava entrando nell’atmosfera marziana. Subito dopo altri segnali confermavano l’apertura dei paracadute ed il funzionamento del radar di bordo che iniziava a scrutare il terreno sottostante. In seguito i segnali confermavano che SPIRIT aveva toccato la superficie, era in ottime condizioni e probabilmente stava rimbalzando sulla superficie.

<< E’ fatta! Abbiamo SPIRIT ci conferma che si trova sulla superficie in ottime condizioni >> ha affermato alla stampa Robert Manning,  responsabile del Entry, Descent, and Landing (entrata, discesa ed atterraggio) di Spirit. << Il lander è atterrato in un’area assolutamente priva di ostacoli e presto si aprirà lasciando libere le telecamere del rover per la prima ripresa dell'area>>

“Siamo tornati” è quello che hanno esclamato tutti I tecnici coinvolti nell’impresa.

<< Questa è stata una grande notte per la NASA. Siamo tornati, ed ora siamo ancora su Marte >> ha detto con estrema soddisfazione Sean O'Keefe, Amministratore unico della NASA, aprendo nella sala stampa insieme ai tecnici coinvolti nella missione una bottiglia di champagne. << Al Mars Rover team … ben fatto ragazzi … >> ha esclamato << ... Nel giro di pochi giorni due missioni hanno avuto pienamente successo (oltre a SPIRIT , c'è stata STARDUST che ha raggiunto con successo la cometa Wild 2 -  ndt).

Secondo quanto dichiarato da Rob Manning, responsabile del team di SPIRIT, il lander ha incontrato forti venti nell’area del Cratere Gusev e sembra che abbia rimbalzato per molto tempo prima di fermarsi.

(Rendering work by Daniel Mass/Mass Digital LLC)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LE PRIME FOTO

<< Benvenuti al Cratere di Gusev >> ha annunciate la voce dell’addetto stampa del Mars Exploration Rover ai giornalisti presenti, rivelando la prima immagine trasmessa da SPIRIT dall’interno del cratere.

Il terreno appare ancora meglio di quanto ci aspettavamo ora tutti i dati che arrivano ad un flusso enorme alla sala controllo del JPL, sono al vaglio del team per preparare il rover a districarsi dal Lander e così a scendere sulla superficie.

 

Questa è la prima immagine panoramica trasmessa da SPIRIT e presentata dalla  NASA/JPL

HOME PAGE

Back - MER 2003 HOME