HOME PAGE - Back - MER 2003 HOME

 03.02.04 - spirit TORNATO IN FORMA PERFETTA

 

   
     

Spirit ha ormai recuperato tutte le sue funzioni. I tecnici del JPL gli hanno ordinato di riprendere la missione esplorativa. Spirit, il cui braccio robotico è rimasto appoggiato per due settimane alla roccia chiamata Adirondack, e cioè fin dall’inizio dei problemi alle sue memorie, per prima cosa spazzolerà la pietra, poi effettuerà analisi ravvicinate con il microscopio e i due spettrometri. Nella giornata odierna poi si riformatteranno le “flash memory”, una misura precauzionale per evitare il ripetersi di problemi simili in futuro. Prossimi obiettivi per Spirit due rocce, chiamate “blanco” e “cake”. In seguito, dalle analisi delle nuove immagini panoramiche ricevute, ed effettuate attraverso una batteria di 14 filtri, gli scienziati determineranno la direzione finale nella quale inviare il rover. L’utilizzo dei filtri è estremamente utile per individuare obiettivi che altrimenti nelle sole immagini B&N, o anche a colori, resterebbero nascoste al limitato campo di visione dell’occhio umano. Infatti è proprio valutando le differenze nella riflessione della luce alla varie lunghezze d’onda (lo stesso metodo utilizzato degli spettrometri) che è possibile individuare differenze fra ricce che alla luce normale apparirebbero identiche.

 

Images and additional information about the project are available from JPL at http://marsrovers.jpl.nasa.gov and from Cornell University, Ithaca, N.Y., at http://athena.cornell.edu .