2001 Mars Odyssey News

linearazzo.gif (489 byte)

01.02.02

Iniziano le operazioni scientifiche di Odyssey

 

 Il JPL comunica che Odyssey è operativo e si sta preparando ad iniziare il telerilevamento di Marte. Era dal 1976, quando c’erano i due orbiter dei Viking, che gli USA non avevano due navicelle contemporaneamente operative in orbita marziana. Odyssey trasporta l’ultima serie di esperimenti che aveva dovuto portare a suo tempo il Mars Observer di cui si persero i contati una volta arrivato in prossimità di Marte nel 1993, i cui esperimenti sono complementari a quelli portati dal Mars Global Surveyor, e che insieme produrranno un sostanzioso lavoro esplorativo del pianeta, in attesa dello sbarco dei due Rover 2003 (che restrizioni di budget della NASA sembra ridurranno a solo uno) ed alle prossime missioni internazionali in corso (Nozomi) ed in preparazione (Planet_B). Al momento i tecnici del JPL stanno continuando  il check degli utlimi componenti della navicella, le chi macchine fotografiche entreranno in azione nei prossimi giorni. Due degli strumenti trasportati, il Neutron Spectrometers e il Gamma Ray Spectrometer (GRS) sono già funzionanti e stanno raccogliendo le prime informazioni sulla cmposizione della superficie di Marte. Resta l’incognita del  Martian Radiation Environmen Experiment (MARIE ) che dopo aver funzionato regolarmente per i primi quattro mesi del viaggio di Odyssey verso marte è poi stato spento dopo un malfunzionamento che lo aveva messo in stand by. I tecnici del JPL tenteranno di rimetterlo in funzione nei prossimi giorni.

     

Il rover 2003, costruito dalla Ball Aerospace su commissione del JPL,

pesa circa 150 kg, è lungo 1,4 metri e largo 1. Trasporterà cinque strumenti

scientifici e potrà coprire lunghe tratte sulla superficie di Marte, in

modo completamente autonomo. La NASA prevede di inviarne due

ma restrizioni di budget potrebbero costringere l'ente spaziale americano

ad utilizzare un solo veicolo.

linearazzo.gif (489 byte)

BACK