MAI COSI' VICINO

 

 

27 agosto 2003 - Marte mai così vicino

Non potrò mai esprimere l'emozione che ho provato nell'osservare Marte avvicinarsi sempre di più al nostro pianeta fino a raggiungere il suo massimo la notte del 27 agosto. Uno spettacolo grandioso che, fra l'altro, durerà per tutto settembre, mano a mano che Marte si riallontanerà dalla Terra.

Al telescopio (un Meade 8") i particolari apparivano, col passare delle notti, sempre più evidenti,  e non vi nascondo l'emozione che ho provato nel vedere distintamente la sera del 26, pur nella luce soffocante (in tutti i sensi) della città, il triangolo di Syrtis Major, Hellas Basin e Terra Meridiani (quella che una volta era Sinus Meridiani - il meridiano 0°), con a fianco l'area più chiara del cratere Schiaparelli.

Volutamente non ho voluto fotografare lasciando alle migliaia di astrofili questo piacere, semplicemente ho voluto schizzare quanto vedevo per onorare quegli astronomi che, nel XIX secolo, hanno passato la vita ad areografare il Pianeta Rosso semplicemente traguardando l'oculare con in mano un foglio di carta ed un lapis.

12 APRILE 2003 - MARTE VICINISSIMO NELL’AGOSTO DEL 2003

 

A fianco una delle immagini straordinarie che il telescopio spaziale Hubble ha ripreso la notte del 26 agosto

(cortesia del Team STScl) a cui siamo grati tutti per il lavoro che stanno svolgendo.